Vivere nei boschi: cosa significa?

Vivere nei boschi: cosa significa? Questa è una domanda che mi sento fare spesso.

Tutti noi siamo appassionati di natura e sappiamo bene cosa significhi fare una passeggiata in montagna. L’aria cristallina, il canto degli uccelli e panorami fantastici ci riempiono lo spirito di benessere ed allegria. Ma vivere nei boschi è qualche cosa in più. Una volta, un mio maestro prima di salutarci disse “Marco, ricorda che non tornerai mai di fronte allo stesso albero”. Intendeva dire che tutto cambia intorno a noi e noi cambiamo a nostra volta. Nella vita in città, spesso frenetica, non ci accorgiamo di tutto questo. Quando trascorriamo del tempo nei boschi il nostro corpo e la nostra mente cambiano il livello di percezione della realtà che ci circonda. Con la giusta attenzione impariamo a vedere dove gli altri non guardano e a scoprire colori, profumi e rumori che prima ignoravamo.

Per questo ho scelto di vivere nei boschi. Giorno dopo giorno il paesaggio cambia, gli animali si comportano in modo differente in base alle stagioni, le piante seguono il loro ciclo vitale. Conoscendo tutto questo si può apprendere una mole di informazioni che ci permette di cogliere dalla Natura tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

bollitura acqa e vita nei boschi

Sapevi che stagionalmente alcune piante offrono le loro parti migliori per essere mangiate? In linea di principio il mondo vegetale ci offre in primavera i germogli più freschi, in estate i dolcissimi frutti, in autunno bacche e semi ed in inverno i tuberi. La conoscenza viene da uno studio iniziale, ma deve essere seguita dall’esperienza!

lamponi-sede-redfox

La tifa (Typha latifolia e Typha angustifolia), ad esempio, ha un ciclo vegetativo che ci offre la possibilità  di alimentarci nelle diverse stagioni: in autunno e inverno i rizomi (le parti carnose delle radici), in primavera i germogli freschi e poi le infiorescenze immature, mentre in estate l’abbondante polline. Da questa preziosa pianta ricaviamo foglie per intrecciare cesti, pioli a mano per accendere il fuoco con metodi primitivi, un gel lenitivo e molto altro. Noi la chiamiamo il supermarket del survivalista.

Il segreto per vivere nei boschi? Farsi guidare dalla curiosità e dal senso di libertà che in qualche modo la società moderna tende ad affievolire. Ma ricorda, è un percorso che va affrontato gradualmente, con il dovuto rispetto e l’adeguata preparazione. L’ideale che seguiva Alexander Supertramp (Christopher McCandless) da cui hanno tratto il film Into the Wild era molto affascinante (leggi l’articolo che ho scritto in proposito). Ma se avesse avuto la giusta dose di umiltà nel prepararsi adeguatamente alle situazioni avrebbe avuto senz’altro la possibilità di condividere le sue avventure come sperava.

Cammina nel silenzio,

Marco

Foto articoli Ecosport Marco Priori